SIPAR SRL è un’organizzazione certificata



DURC online: nuova procedura di rilascio

Verso l'operatività a regime del DURC online, con nuova procedura da giugno 2015 e presentazione del decreto attuativo il 21 maggio da parte del Governo: cosa cambia per imprese e appalti.


Conto alla rovescia per la partenza del nuovo DURC online: l’operatività della procedura è prevista per giugno 2015. Lo annuncia il Governo, che giovedì 21 maggio spiega modalità tecniche, istruzioni e tempi di avvio, alla presenza del ministero del Lavoro Giuliano Poletti e dei rappresentanti di INPS, INAIL e Casse Edili. Si tratta dell’ultimo passaggio dell’iter iniziato con il Dl 34/2014, articolo 4.

=> Addio DURC: la regolarità contributiva si gestisce online

La norma sancisce la dematerializzazione del documento unico di regolarità contributiva, che diventerà consultabile online, con validità 120 giorni (quattro mesi). Il DURC online, spiega il Governo, contribuirà

«a rendere più semplice la vita delle imprese italiane, facendo loro risparmiare tempo e denaro».

Per conoscere i dettagli della nuova procedura DURC online bisogna attendere il decreto ministeriale annunciato per giovedì, i cui criteri fondamentali sono:

verifica della regolarità contributiva in tempo reale: riguarda i pagamenti scaduti sino all’ultimo giorno del secondo mese antecedente a quello dell’interrogazione online, a condizione che sia scaduto anche il termine di presentazione delle relative denunce retributive, comprende anche le  posizioni dei lavoratori con contratto di collaborazione coordinata e continuativa e a progetto;

la verifica avviene tramite un’unica interrogazione negli archivi INPS, INAIL e Casse edili, indicando esclusivamente il codice fiscale dell’impresa;

nel caso di benefici normativi e contributivi, sono individuate le tipologie di pregresse irregolarità di natura previdenziale ed in materia di tutela delle condizioni di lavoro da considerare ostative alla regolarità contributiva.

=> DURC edilizia, validità: sportello unico aggiornato

Il sistema del DURC online funziona nel seguente modo: nel caso in cui un’impresa non risultati in regola riceve un avviso a mettersi in conformità nell’arco di 15 giorni, con procedura di regolarizzazione da estendersi anche agli appalti pubblici. Ricordiamo infine che da gennaio 2015 la validità del solo DURC relativo a lavori edilizi privati è tornata ad essere di 90 giorni (è stata di 120 giorni nel 2014).

Stampa

AZIENDA

CONSULENZA

FORMAZIONE

DOCUMENTAZIONE

NEWS

ESPERTO RISPONDE


Rilascio del consenso On-line
Ai sensi degli art. 13 e 14 del Regolamento 2016/679/UE (GDPR) si informa che i dati personali raccolti e/o quelli della società di cui alla presente scheda saranno esclusivamente trattati per le finalità connesse e strumentali alla gestione del rapporto contrattuale, nel pieno rispetto della normativa citata, al fine di garantire i diritti, le libertà fondamentali, nonché la dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all'identità personale.

Presto il mio consenso

Ogni Studio/Azienda può fare più richieste di partecipazione ad attività formative individuali a catalogo, fermo restando che il totale del contributo concesso pari all'80% dell'imponibile I.V.A. delle singole richieste, non deve superare l'importo di euro 1.600,00 (milleseicento/00). Pertanto per ogni singola iniziativa il Fondo riconoscerà al Proponente un contributo pari all'80% dell'imponibile I.V.A. rimanendo a suo carico la copertura del restante 20%