SIPAR SRL è un’organizzazione certificata



Corso di aggiornamento Nuova Direttiva Comunitaria SEVESO III

Recepimento nell’ordinamento nazionale dal 1° Giugno 2015 della Nuova direttiva comunitaria 2012/18/UE (cd. “Seveso III”) in materia di controllo del PERICOLO DI INCIDENTI RILEVANTI.

Il 4 luglio 2012 è stata emanata, dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell’Unione europea, la direttiva 2012/18/UE (cd. “Seveso III”) sul controllo del pericolo di incidenti rilevanti per quegli Stabilimenti in cui siano o possano essere presenti sostanze pericolose, in quantitativi superiori a specifici limiti di soglia stabiliti dalla Direttiva stessa.

Il corso della durata di 8 ore, ha l’obiettivo di fornire conoscenze e competenze utili a comprendere ed applicare le novità introdotte dalla direttiva 2012/18/UE “Aggiornamento della normativa comunitaria in materia di controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi a determinate sostanze pericolose (cd. “Seveso III”).
L’aggiornamento della normativa comunitaria è, in primis, dovuto alla necessità di adeguare la disciplina al recente cambiamento del sistema di classificazione delle sostanze chimiche. Tale cambiamento è stato introdotto con il regolamento CE n. 1272/2008, relativo alla classificazione, all’etichettatura ed all’imballaggio delle sostanze e delle miscele, al fine di armonizzare il sistema di individuazione e catalogazione dei prodotti chimici all’interno dell’Unione europea con quello adottato a livello internazionale in ambito ONU (GHS - Globally Harmonised System of Classification and Labelling of Chemicals).

Il corso è rivolto a : RSPP, ASPP, RLS, , Chimici, Responsabili di laboratorio, Responsabili Ambiente e Sicurezza, Responsabili della Qualità, Responsabili della Logistica, Responsabili della Sicurezza Prodotti, Responsabili della Sicurezza Impianti, Igienisti Industriali, Produttori e/o Importatori di sostanze chimiche, Consulenti, Aziende manifatturiere che utilizzano prodotti chimici, Utilizzatori a valle e Consumatori finali, liberi professionisti e neolaureati che desiderano approfondire la propria conoscenza in materia.

Periodo di svolgimento del corso: MAGGIO 2015 ( Il corso verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti) .

La partecipazione al corso costituisce credito formativo (8 crediti) per RSPP e ASPP ai fini dell’aggiornamento quinquennale previsto dagli artt. 32 comma 6, 34 comma 3 e 37 commi 7 e 11, del D.Lgs. 9 Aprile 2008 n. 81, nonché dall’Accordo dd. 26 gennaio 2006 e dagli Accordi dd. 21 dicembre 2011 sanciti in sede di Conferenza Stato-Regioni.

Le lezioni si svolgeranno in modalità frontale con dibattiti, confronti; la trattazione degli argomenti sarà accompagnata dall’esposizione di video, casi, esercitazioni e simulazioni di contesto. A seguito della frequenza di almeno il 90% delle ore totali ed al superamento delle verifiche di apprendimento, verrà rilasciato un’ Attestato di frequenza.

 

Per maggiori informazioni sul corso contattateci al num. 0775.242026 oppure inviate una mail all'indirizzo info@siparsrl.com.

Clicca sul seguente allegato per aprire la locandina di presentazione.

Stampa

AZIENDA

CONSULENZA

FORMAZIONE

DOCUMENTAZIONE

NEWS

ESPERTO RISPONDE


Rilascio del consenso On-line
Ai sensi degli art. 13 e 14 del Regolamento 2016/679/UE (GDPR) si informa che i dati personali raccolti e/o quelli della società di cui alla presente scheda saranno esclusivamente trattati per le finalità connesse e strumentali alla gestione del rapporto contrattuale, nel pieno rispetto della normativa citata, al fine di garantire i diritti, le libertà fondamentali, nonché la dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all'identità personale.

Presto il mio consenso

Ogni Studio/Azienda può fare più richieste di partecipazione ad attività formative individuali a catalogo, fermo restando che il totale del contributo concesso pari all'80% dell'imponibile I.V.A. delle singole richieste, non deve superare l'importo di euro 1.600,00 (milleseicento/00). Pertanto per ogni singola iniziativa il Fondo riconoscerà al Proponente un contributo pari all'80% dell'imponibile I.V.A. rimanendo a suo carico la copertura del restante 20%