SIPAR SRL è un’organizzazione certificata



OBBLIGO DI TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI RELATIVE AI DATI SANITARI E DI RISCHIO DEI LAVORATORI

OBBLIGO DI TRASMISSIONE ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2013 DELLE INFORMAZIONI RELATIVE AI DATI SANITARI E DI RISCHIO DEI LAVORATORI SECONDO L’ART. 40 DEL D.LGS. 81/08

IL MINISTERO DELLA SALUTE CON DECRETO DEL 9 LUGLIO 2012 HA STABILITO LE MODALITÀ DI TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI RELATIVE AI DATI SANITARI E DI RISCHIO DEI LAVORATORI, AI SENSI DELL'ARTICOLO 40 DEL DECRETO LEGISLATIVO 81/2008 IN MATERIA DI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO.

IL MEDICO COMPETENTE, SECONDO QUANTO DISPOSTO DALL’ART. 2 COMMA 3 DEL DECRETO DEL 09 LUGLIO 2012, AVVALENDOSI DELLA OBBLIGATORIA COLLABORAZIONE DEL DATORE DI LAVORO, RACCOGLIE I DATI SANITARI E DI RISCHIO DEI LAVORATORI SOTTOPOSTI A SORVEGLIANZA SANITARIA PER POI INVIARLI TELEMATICAMENTE ENTRO E NON OLTRE LA FINE DEL MESE DI FEBBRAIO 2013 ALLE ASL DI COMPETENZA TERRITORIALI AI FINI DI INDAGINI EPIDEMIOLOGICHE.

PERTANTO SI RICHIEDE QUANTO PRIMA DI RINVIARCI COMPILATO NELLA SOLA SUA PRIMA PARTE, DAL PUNTO 2 AL PUNTO 11, L’ALLEGATO 3B CHE TROVERETE NELLA SEGUENTE E-MAIL.
LA SCADENZA PER L’ACQUISIZIONE DI QUESTI DATI E’ PREVISTA ENTRO E NON OLTRE LA FINE DEL MESE DI FEBBRAIO 2013.
IL RINVIO DELL’ALLEGATO 3B COMPILATO COME SOPRA INDICATO PERMETTERA’ AL VOSTRO MEDICO COMPETENTE DI PROVVEDERE A QUANTO RICHIESTO DALLA NORMA E ALLA VOSTRA AZIENDA DI NON INCORRERE IN SANZIONI AMMINISTRATIVE DA PARTE DELLE ASL DI COMPETENZA PER LE MANCATE INFORMAZIONI RICHIESTE.

Stampa

AZIENDA

CONSULENZA

FORMAZIONE

DOCUMENTAZIONE

NEWS

ESPERTO RISPONDE


Rilascio del consenso On-line
Ai sensi degli art. 13 e 14 del Regolamento 2016/679/UE (GDPR) si informa che i dati personali raccolti e/o quelli della società di cui alla presente scheda saranno esclusivamente trattati per le finalità connesse e strumentali alla gestione del rapporto contrattuale, nel pieno rispetto della normativa citata, al fine di garantire i diritti, le libertà fondamentali, nonché la dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all'identità personale.

Presto il mio consenso

Ogni Studio/Azienda può fare più richieste di partecipazione ad attività formative individuali a catalogo, fermo restando che il totale del contributo concesso pari all'80% dell'imponibile I.V.A. delle singole richieste, non deve superare l'importo di euro 1.600,00 (milleseicento/00). Pertanto per ogni singola iniziativa il Fondo riconoscerà al Proponente un contributo pari all'80% dell'imponibile I.V.A. rimanendo a suo carico la copertura del restante 20%