SIPAR SRL è un’organizzazione certificata



BANDO INCENTIVI INAIL PREVISTO ENTRO FINE DICEMBRE

L'uscita del bando Inail per incentivi allei mprese che investono nella sicurezza uscirà entro fine anno
Contributo in conto capitale fino a 100 mila euro per investire nel miglioramento della sicurezza sui luoghi di lavoro. Andranno presto a bando le risorse pari a 183,6 milioni di euro che l'Inail ha deciso di destinare alle imprese di tutte le dimensioni su tutto il territorio nazionale. Entro la fine dell'anno è prevista l'uscita del bando, di cui anticipiamo alcuni contenuti.

Il contributo andrà a ricoprire il 50% delle spese ammissibili con un massimo richiedibile di 7.500,00 euro per le imprese agricole, 30 mila euro per le imprese della pesca, 100 mila euro per le altre imprese.

Sarà emanato un unico avviso quadro nazionale nella cui cornice si inseriranno i singoli avvisi regionali e provinciali, le risorse saranno quindi ripartite su base regionale. Ciascuna impresa può presentare una sola domanda sul terrirorio nazionale e non potranno presentarla le imprese già finanziate nel bando 2010.

E' prevista una soglia minima di punteggio necessario per accedere al finanziamento, soglia raggiungibile sulla base di una griglia fornita dall'INAIL, il punteggio dipende dalle dimensioni aziendali (numero dipendenti e fatturato) sono favorite le imprese più piccole, es. fino a 10 lavoratori e con fatturato sotto i 2 miloni di euro annui. altro punteggio è previsto per il tasso di tariffa inial in questo caso sono favorite le aziende più a rischio, es. artigiani da classe 6 a classe 9, ecc...

Poi avremo dei punteggi relativi al tipo di progetto presentato , in questo caso sarànno importanti fattori quali, l'intervento determina beneficio per un numero elevato di lavoratori (es. per il 100%), l'intervento mira ad eliminare il rischio , l'intervento che è finalizzato alla prevenzione di rischi elevati che rappresentano le prime 5 cause di infortunio a livello regionale nel settore di riferimento. Privilegiati anche interventi per la bonifica di amianto.

Punteggi premiali sarranno assegnati a specifici progetti di sperimentazione di soluzioni innovative e alla applicazione di modelli organizzativi si settore previsti da accordi Inail/parti sociali o implementazione Sgsl/modello 231. Il totale del punteggio sarà aumentato in percentuale se condiviso da una delle parti sociali rappresentative, associazioni datoriali rappresentative, ecc...

La domanda sarà presentata online dal sito dell'Inail, ci saranno finestre di presentazione regionali, non più nazionali per evitare i disguidi del bando 2010 e non far confluire le domande tutte in unico giorno.

Come nel 2010, anche se divisi per regioni in diversi giorni, ci sarà il click-day ossia un unico giorno in cui presentare le domande on-line al momento dell'apertura del bando, inutile dire che sarà importante presentarla nei primissimi minuti di presentazione delle istanze. Questa volta sarà comunque possibile presentare la domanda anche a budget esauriti il che garantirà con il sistema a sportello di poter rientrare anche successivamente in caso di non accoglimento di alcune delle domande presentate da altre imprese.

Le imprese dovranno compilare le domande online (dal sito www.inail.it) con le stesse modalità del 2010 ed effettuare delle simulazioni, una volta consolidata la domanda verrà salvata e bisognerà aspettare il giorno della presentazione.

Per accedere al sistema è necessario che le imprese si registrino, se non già fatto in passato, al Punto cliente disponibile sul sito Inail, questa operazione richiede alcuni giorni, quindi è IMPORTANTISSIMO, REGISTRARSI AL PUNTO CLIENTE INAIL PRIMA DELL'USCITA DEL BANDO, QUINDI DA SUBITO, per ottenere il codice PIN2, necessario all'espletamento della domanda, per registrarvi servirà il codice PIN1di cui tutte le aziende sono già in possesso, una volta registrati al punto cliente, dopo qualche giorno vi verrà inoltrato il secondo codice. FATELO SUBITO per chi fosse interessato al bando.

Per maggiori informazioni in merito alla registrazione contattate il vs. consulente del lavoro o contattateci al 0775/242026 per ulteriori chiarimenti.  
 

Stampa

AZIENDA

CONSULENZA

FORMAZIONE

DOCUMENTAZIONE

NEWS

ESPERTO RISPONDE


Rilascio del consenso On-line
Ai sensi degli art. 13 e 14 del Regolamento 2016/679/UE (GDPR) si informa che i dati personali raccolti e/o quelli della società di cui alla presente scheda saranno esclusivamente trattati per le finalità connesse e strumentali alla gestione del rapporto contrattuale, nel pieno rispetto della normativa citata, al fine di garantire i diritti, le libertà fondamentali, nonché la dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all'identità personale.

Presto il mio consenso

Ogni Studio/Azienda può fare più richieste di partecipazione ad attività formative individuali a catalogo, fermo restando che il totale del contributo concesso pari all'80% dell'imponibile I.V.A. delle singole richieste, non deve superare l'importo di euro 1.600,00 (milleseicento/00). Pertanto per ogni singola iniziativa il Fondo riconoscerà al Proponente un contributo pari all'80% dell'imponibile I.V.A. rimanendo a suo carico la copertura del restante 20%